English Italiano

Maglieria estiva 2022

maglieria estiva 2022

Quali sono i filati più freschi per le stagioni più calde?

In estate cosa posso indossare?

Bella domanda!

Sicuramente fibre naturali.

Ti consigliamo i filati che utilizziamo per la nostra collezione, cotone Bio, viscosa, lino e seta.

I capi realizzati con questi filati sono eleganti, morbidi, freschi e soprattutto amici della nostra pelle e dell’ambiente.

Il 20 marzo inizia la primavera e il 21 settembre finisce l’estate, un lungo periodo.

Ma indosso sempre gli stessi capi?

Certo che no!

Ti consigliamo come inizio primavera una mano più pesante come il cotone Bio.

fiocco di cotone

Il Cotone è una fibra naturale formata da piccoli batuffoli ricavati dalla pianta di cotone, raccolti e poi filati.

Il Cotone Bio viene coltivato senza utilizzare pesticidi chimici, ma con disinfestazioni di prodotti naturali, evitando così di inquinare il suolo e le acque. Rimanendo così non contaminato in tutta la filiera della lavorazione, l’importante è la tintura che rispetta le regole europee.

Indossare questo tipo di cotone diventa una scelta per proteggere la nostra salute e prenderci cura di noi stessi.

Le maglie in cotone Bio sono resistenti e si possono lavare in lavatrice a basse temperature(30°) per mantenere tutte le loro caratteristiche.

Man mano che le giornate si riscaldano passiamo dal cotone alla viscosa

La Viscosa è ottenuta dalla cellulosa ricavata dal legno, pertanto è una materia prima naturale, anche se viene considerata semisintetica una volta lavorata in laboratorio miscelando prodotti sintetici.

Questa fibra risulta morbida al tatto, piacevole da indossare e fresca per le giornate più calde.

E’ altamente traspirante impedendo così la formazione di batteri, è quindi un materiale ipoallergenico soprattutto a contatto con la pelle.

Può essere lavata a 30 gradi in lavatrice per mantenere le sue caratteristiche.

maglia basica poncho blu pantalone over viscosa

Mentre per capi freschi ma più raffinati passiamo ad indossare la seta.

La seta è una fibra di origine animale, con la quale vengono realizzati tessuti pregiati. Si ricava dal bozzolo prodotto dai bachi di seta.

baco da seta

E’ uno dei tessuti più antichi. Le sue caratteristiche sono la lucentezza, qualità più amata, e la morbidezza e piacevolezza al tatto che rendono questa fibra, anche se tra le più costose, una tra le più vendute, battendo la concorrenza delle fibre sintetiche e di basso costo. Un’altra caratteristica importante è quella di isolare il corpo dal caldo e dal freddo, inoltre mantiene bene la piega e l’usura.

E per finire la nostra lista di fibre naturali da usare d’estate, con l’afa e il caldo torrido indossiamo il lino.

Il lino si ottiene dalla lavorazione della corteccia del lino, è una tra le fibre più tenaci e resistenti al calore.

Tre fattori molto importanti rendono il lino una fibra molto pregiata: terreni adatti, condizioni climatiche favorevoli, esperti linicoltori che controllano la qualità della filatura e della tessitura.

pianta di lino

Il lino è la fibra per eccellenza che rispetta maggiormente l’ambiente in quanto è biodegradabile, la sua coltivazione preserva il suolo perché non servono pesticidi chimici e inoltre necessita di poca acqua.

Dopo 60 anni ricomincia in Italia la coltivazione del lino, fra le più importanti nelle vicinanze di Bergamo.

pianta lino grezzo

Il lino è antistress, antistatico e protegge dai raggi UV.

Per i lavaggi consigliamo in lavatrice a 30 gradi e di non esporlo direttamente alla luce del sole per l’asciugatura.

Quindi si!  Utilizziamo le fibre naturali per tutta la stagione calda, proteggiamo la nostra pelle dalle tinture chimiche e dai filati sintetici cosi il nostro corpo ringrazierà e nel nostro piccolo possiamo dare un aiuto importante per preservare il nostro meraviglioso pianeta.


Articolo più vecchio